Economia Aziendale (classe LM-77)

Corso di Laurea in Economia aziendale
(classe LM-77)

Coordinatore: prof. Mauro Paoloni

L’obiettivo formativo specifico della Laurea Magistrale in Economia aziendale è permettere allo studente di acquisire rilevanti conoscenze di contenuto e di metodo nel campo dell’amministrazione e finanza, della governance, nonché della programmazione, controllo e valutazione delle aziende sia private che pubbliche. La Laurea Magistrale offre, accanto ad una visione specialistica e di stampo prettamente aziendale delle tematiche citate, una formazione orientata ad un approccio multidisciplinare. La specializzazione è, infatti, ottenuta mediante la focalizzazione di un rilevante numero di insegnamenti nell’area aziendale (in modo particolare, nel settore scientifico disciplinare dell’economia aziendale, ma anche in altri settori, come, ad esempio, Economia degli intermediari finanziari); essi costituiscono, pertanto, il baricentro culturale del Corso e sono relativi sia alle diverse funzioni aziendali (amministrazione e finanza, programmazione e controllo, leadership, ecc.), che ai possibili processi e attività (di rilevazione, di valutazione, di revisione, ecc.) che si svolgono in un’impresa; siffatti insegna-menti, inoltre, analizzano, per ciascuna tematica, le differenti tipologie di settori in cui le aziende possono operare (manifatturiero, della distribuzione commerciale, dei servizi, finanziario e bancario, della pubblica amministrazione, e così via). La multidisciplinarità, e quindi la visione d’insieme, è garantita dalla presenza di ben individuate materie di area matematico-statistica, giuridica ed economica. La combinazione di settori scientifico disciplinari diversi e di modalità di apprendimento differenti permettono agli studenti di acquisire le capacità necessarie ad affrontare le problematiche aziendali in un’ottica integrata, propria delle funzioni di direzione aziendale.
Le conoscenze richiamate saranno erogate avendo anche riguardo ai più recenti sviluppi in ambito internazionale (in particolare, comunitario) delle tematiche di interesse.

I laureati del Corso di Laurea magistrale in Economia aziendale potranno esercitare attività ad alto contenuto professionale nelle aziende operanti in ogni set-tore, nelle pubbliche amministrazioni e nelle libere professioni dell’area economica. In particolare, potranno ricoprire i ruoli nel seguito indicati:
• esperti e consulenti nelle materie di direzione, amministrazione e finanza, programmazione e audit, valutazione;
• dipendenti, dirigenti o manager, anche in imprese di grandi dimensioni, con riguardo alle funzioni di direzione, di controllo e di revisione;
• imprenditori nei diversi settori produttivi e dei servizi;
• dipendenti o esperti in organismi nazionali, comunitari e internazionali legati a tematiche di amministrazione, controllo e valutazione aziendale;
• dottori commercialisti (previo tirocinio ed esame di Stato) o, in generale, liberi professionisti nell’area economica.

Il Corso di Laurea magistrale in Economia aziendale rispetta i requisiti previsti dalla Convenzione quadro fra il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, il Ministero della Giustizia e il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili in tema di tirocinio svolto in concomitanza con il percorso formativo ed esonero dalla prima prova scritta dell’esame di Stato per l’esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile. L’esonero dalla prima prova scritta è comunque condizionato alla presenza, tra gli esami del Corso di Laurea triennale, sostenuti in data antecedente all’iscrizione alla laurea magistrale stessa, di 24 crediti nel S.S.D. SECS/P07 e di 15 crediti in uno dei seguenti S.S.D.: SECS/P08 oppure SECS/P09 oppure SECS/P10 oppure SECS/P11. Il percorso in Amministrazione e controllo del Corso di Laurea triennale in Economia e gestione aziendale del nostro Ateneo rispetta automaticamente tutti i requisiti prescritti.

Il corso si articola in 2 percorsi:

 

Gli studenti immatricolati nell’a.a. 2017/2018 potranno scegliere lo stesso percorso/curriculum con o senza tirocinio.

Il corso si articola in 2 percorsi:

Possono presentare domanda di ammissione al corso di laurea magistrale in Economia aziendale i laureati che presentano un titolo di laurea triennale (o equivalente) e i laureandi che hanno sostenuto o intendono sostenere i requisiti di accesso previsti e conseguire un titolo di laurea triennale entro e non oltre il 28 febbraio 2018.

Per accedere alla Laurea Magistrale in Economia Aziendale è anzitutto necessario che qualsiasi studente, indipendentemente dal suo percorso triennale (o equivalente), abbia conseguito nei tre anni svolti almeno i seguenti crediti formativi:

  • 18 in area aziendale (nel SSD SECS P/07);
  •  6 in area economica (nel SECS-P/01 e/o nel SECS-P/02);
  • 6 in area matematico statistica (nel SECS-S/01 e/o nel SECS-S/06);
  • 6 in area giuridica (di cui almeno 5 nel SSD IUS/04).

Tali requisiti possono essere ottenuti dimostrando il sostenimento dei relativi esami nel percorso triennale oppure acquisendoli con corsi singoli, vale a dire che lo studente potrà sostenere gli esami corrispondenti agli insegnamenti mancanti, previa iscrizione ai relativi singoli corsi, nel rispetto del Regolamento di Ateneo.

Gli studenti con titolo estero, e non di nazionalità italiana, devono possedere la conoscenza certificata della lingua italiana come previsto dal Regolamento di Ateneo ‘Regolamento per l’ammissione ai corsi universitari con titolo estero e per il riconoscimento dei titoli esteri’.

Il Corso di Laurea, valutati i curricula di studio dei candidati allegati alla domanda di ammissione, comunicherà gli ammessi senza ulteriori prove e gli ammessi con riserva in attesa del sostenimento dei requisiti mancanti o del conseguimento titolo entro e non oltre il 28 febbraio 2018.

 

Gli studenti con un voto di laurea non inferiore a 90/110, o i laureandi con una media non inferiore a 24,5 si considerano in possesso di sufficienti conoscenze di base; per gli altri, la Commissione didattica del Corso di Laurea provvede alla verifica delle conoscenze, mediante l’analisi del curriculum e/o un colloquio individuale e/o un test collettivo. Gli argomenti, la forma, le modalità di svolgimento, i tempi, la bibliografia di riferimento per la preparazione della prova e i criteri di valutazione, nonché il punteggio minimo di superamento della prova saranno definiti dalla Commissione didattica del Corso di Laurea Magistrale e resi pubblici entro il 31 luglio 2017 sul sito: del Dipartimento di Studi Aziendali   e sul sito della Scuola di Economia e Studi Aziendali 

Il sostenimento della prova di verifica delle conoscenze è obbligatoria. L’esito non è vincolante ai fini dell’immatricolazione – fatti salvi i requisiti di accesso su indicati; sarà comunque sconsigliata l’immatricolazione agli studenti che non hanno superato la prova di verifica delle conoscenze.

Lo studente è tenuto alla presentazione del piano di studi.

  • Studenti immatricolati in anni accademici precedenti il 2015/2016:

Modalità di presentazione: modulo cartaceo Piano degli Studi;
Scadenze: lo studente deve sottoporlo alla Commissione didattica entro il 30 novembre per il I semestre o entro il 15 marzo per il II semestre. Non sono ammesse presentazioni dei piani di studi al di fuori delle date previste.
Dove presentarlo: Sportello didattico 

  • Studenti immatricolati dall’a.a. 2015/2016: sono previste due modalità di presentazione: piano di studi online e piano di studi individuale.

1) Piano di studi online
Questa modalità è riservata agli studenti che rispettano l’articolazione dei percorsi prevista nel  Regolamento didattico o Ordine degli studi dell’anno di immatricolazione.
Modalità di presentazione: per effettuare il piano di studi online è necessario accedere alla propria area riservata del Portale dello studente.
Scadenze: lo studente del primo anno potrà presentare il piano di studi online due volte nel corso dell’anno accademico: dalla data di immatricolazione al 10 marzo 2018 per il I semestre; dal 2 aprile 2018 al 30 aprile 2018 per il II semestre. Lo studente iscritto al secondo anno potrà presentare il piano di studi dal 3 settembre 2017 al 30 novembre 2017 e dal 2 aprile 2018 al 30 aprile 2018.

2) Piano di studi individuale.
Questa modalità consente allo studente di proporre modifiche all’articolazione dei percorsi prevista nel presente Regolamento purché adeguatamente motivata da personali e specifiche esigenze formative. Il piano di studi individuale dovrà comunque essere coerente con gli obiettivi formativi e la struttura in termini di SSD del corso di laurea magistrale, e comunque nell’ambito dei percorsi offerti, rispetto ai quali il piano di studio individuale potrà proporre delle varianti.
Modalità di presentazione: modulo cartaceo Piano degli Studilo studente può presentare alla Commissione didattica del corso di laurea una proposta completa, motivata negli obiettivi e nei fabbisogni formativi e/o professionali e con argomentazioni a supporto delle varianti proposte. La Commissione didattica del corso di laurea provvederà entro un mese dalla scadenza della presentazione del piano di studi individuale, a valutare l’adeguatezza dei piani individuali presentati, avvalendosi, qualora lo ritenga necessario, di un colloquio supplementare con lo studente proponente, volto a verificare le specifiche esigenze formative.
Scadenze: lo studente, sia del primo che del secondo anno, che intende presentare il piano di studi individuale deve sottoporlo alla Commissione didattica entro il 30 novembre per il I semestre o entro il 15 marzo per il II semestre. Non sono ammesse presentazioni dei piani di studi al di fuori delle date previste.
Dove presentarlo: Sportello didattico 

Orario lezioni ed appelli esami

 

Consultare tramite l”Accesso rapido’  sul sito della Scuola di Economia e Studi Aziendali le sezioni dedicate agli orari delle lezioni e agli appelli degli esami.

Gli studenti devono sostenere una prova finale del valore complessivo di 15 CFU. La prova finale consiste nella discussione, dinanzi ad un’ apposita commissione, di una tesi di laurea redatta sotto la guida di un docente relatore e supervisionata da un correlatore. La tesi qualifica in modo significativo il percorso formativo e tratta un argomento riconducibile alle discipline che caratterizzano il curriculum dello studente. L’elaborato e la relativa discussione dovranno dimostrare che il candidato abbia acquisito la padronanza degli strumenti analitici appresi nel corso di studio e abbia sviluppato le capacità di interpretare i fenomeni e la letteratura con spirito critico e con contributi di originalità, approfondendo gli aspetti teorici e/o applicativi e/o di natura empirica dell’argomento prescelto. La tesi è redatta in lingua italiana o inglese. Gli studenti che nel percorso di studi magistrali abbiano acquisito dei crediti per stage e/o tirocinio possono integrare il lavoro di tesi, che deve essere comunque scientifico, mediante la descrizione di un caso di studio affrontato nel corso del predetto stage e/o tirocinio.

Si precisa che dall’a.a. 2017/2018 sarà possibile scegliere lo stesso percorso/curriculum con o senza tirocinio . Il tirocinio non è obbligatorio.

Per l’assegnazione tesi, la presentazione della domanda di prova finale e la consegna tesi si rimanda alla sezione dedicata sul sito della Scuola di Economia e Studi Aziendali  .

Lauree Magistrali

Informazioni