Ragioneria – corso avanzato / Business Evaluation (l.m.)

SCHEDA DELL’INSEGNAMENTO

Tipologia di insegnamento
SSD  (SECS-P/07)
Lingua  6 CFU Italiano + 3CFU Inglese
Cfu/ECTS  9
Anno di corso  1°
Semestre  I
Ore di attività frontale
Ore di studio individuale
Propedeuticità 
Pagina web

Obiettivi del corso

Il corso approfondisce la tematica della valutazione del capitale d’impresa, già affrontata nel corso base di Ragioneria. Dopo aver ripercorso brevemente i temi fondamentali riguardanti il capitale economico (definizione, significato, caratteristiche) il corso si concentra sulle varie metodologie (dirette e indirette; tra queste ultime: fondate su grandezze flusso, su grandezze stock; su grandezze flusso-stock), evidenziandone il profilo della applicabilità nella pratica professionale.
Sono, inoltre, esaminati specifici casi di valutazione del capitale: in presenza di premi di maggioranza e sconti di minoranza; in situazioni di disequilibrio economico; nei gruppi di società. E’ posta attenzione altresì al tema della valutazione delle banche.
E’ previsto un modulo di 3 crediti (20 ore di lezione) impartito in lingua inglese. Tale modulo è incentrato sulla valutazione di specifiche tipologie di imprese nella dottrina e nella pratica internazionale:
– the valuation of family limited partnership;
– valuation of economic damages;
– sport team valuation and venue feasibility;
– valuing automobile dealership;
– valuing radio broadcasting companies

Programma

Prima e seconda parte – Il capitale economico e le metodologie per la sua stima
Il capitale economico: definizione e caratteristiche.
Posizioni soggettive nelle valutazioni d’azienda.
I metodi diretti. Esemplificazione sulla applicazione dei metodi diretti.
Le metodologie finanziarie e reddituali semplificate:
– la determinazione dei flussi;
– la determinazione del tasso di sconto;
– periodo di riferimento e valore residuo.
Esemplificazioni sulla applicazione dei metodi finanziari e reddituali.
I metodi patrimoniali, semplici e complessi. I beni immateriali non contabilizzati. La valutazione del capitale umano; la valutazione del marchio; cenni sulla valutazione degli ulteriori beni immateriali non contabilizzati.
Le tecniche miste di valutazione. La valutazione del capitale con l’EVA method.
L’applicazione del metodo delle opzioni reali alla valutazione del capitale economico.
Le aziende in disequilibrio economico.
I gruppi di imprese.
La valutazione d’azienda in presenza di premi di maggioranza e sconti di minoranza.
La valutazione delle banche.
Terza parte – Special Issues Related to Valuations to Specific Purpose or in Specific Industries:
– the valuation of family limited partnership;
– valuation of economic damages;
– sport team valuation;
– valuing automobile dealership;
– valuing radio broadcasting companies.

Metodo di valutazione

Date esami

Orario lezioni

AVVISI

Testi

G. ZANDA, M. LACCHINI, T. ONESTI, La valutazione delle aziende, quinta edizione, Giappichelli, Torino, 2005.
G. ZANDA (A CURA DI), Casi ed applicazioni di valutazione delle aziende, Giappichelli, Torino, 1996.
S.P. PRATT, Valuing a Business, McGraw-Hill, New York, 2009.

RISORSE E STRUMENTI

Servizio AlertMail
Servizio RSS
Chiedi all’URP

Business Evaluation (l.m.)

Lauree Magistrali (DM270/04)

Professor: Simona Arduini

COURSE DETAILS

Type of course
SSD  (SECS-P/07)
Language  Italian and English
ECTS  9
Course Year  1°
Semester  1°
Hours of lecturers
Hours of self study
Prerequisites
Web page 

Objectives of the course

This course is designed for students who whish to extend their knowledge of financial accounting and, particularly, whish to have a good knowledge of valuing companies.
It offers not only a theoretical and analytical basis to key topics of business evaluation, but it is also focused on the practical application of the different techniques for evaluating a company, in an national and international perspective.
The course is divided into three parts.
The first part offers a conceptual framework of the different methods used to value businesses: market approach methods; income methods (economic income methods and DCF ones); assets methods and average ones.
The second part provides a comprehensive grounding on special application of the evaluation techniques, also by using some case-studies: evaluating a group of companies; evaluating a branch in case of majority or minority interests, etc..
The third part enables students to focus on special issues related to valuations in specific industries: valuing banks; sports team valuation and venue feasibility; valuing automobile dealership.

Course content

First part – A conceptual framework
– The rationale and scenarios for doing business valuations;
– The market approach methods: traded company method and market transactions method.
– The economic income method: estimating the expected income; estimating the cost of capital; estimating terminal value.
– The DCF method: estimating cash flows; estimating the cost of capital; estimating terminal value.
– The assets method. The adjusted book value. Estimating intangible assets (brand, human capital, customer list). Estimating goodwill and badwill.
– The average methods. E.V.A. method in valuing business.
Second part – Special application of the evaluation techniques
– Evaluating a group of companies.
– Evaluating companies with negative incomes.
– Evaluating a branch in case of majority or minority interests.
– Economic value of damages.
Third part – Special issues related to valuations in specific industries
– Valuing banks.
– Sports team valuation and venue feasibility.
– Valuing automobile dealership.

Methods of evaluation

Examination schedule

NEWS

Course books

G. Zanda, M. Lacchini, T. Onesti, La valutazione delle aziende, quinta edizione, Giappichelli, Torino, 2005.
G. Zanda (a cura di), Casi ed applicazioni di valutazione delle aziende, Giappichelli, Torino, 1996.
R. F Reilly, R. P. Schweihs, The Handbook of Advanced Business Valuations, McGraw-Hill, New York, 2000.

Teaching materials

RISORSE E STRUMENTI

Servizio AlertMail
Servizio RSS
Chiedi all’URP